Cartellate al vinocotto

Cartellate al vinocotto

Ingredienti:

250 gr farina 00, 250 gr semola rimacinata di grano duro, 100 ml Olio Crudele extravergine di oliva, 200 ml di vino bianco secco, olio Crudele per friggere, 1 litro circa di vincotto di uva o di fichi, cannella in polvere

Preparazione:

Mescolare le due farine, impastarle con l'olio e il vino caldo, e lavorare l'impasto finché non diventa morbido ed elastico. Coprite il tutto con un panno appena umido per non far asciugare l'impasto.

Su un piano infarinato, staccate piccoli pezzi di impasto e stendeteli con la macchina sfogliatrice: prima alla 3a tacca per tre volte e poi alla 2a tacca per due volte. Se vedete che la sfoglia si "straccia" spolverizzatela di farina. Formate delle strisce di pasta come per le lasagne e con la rotella tagliate dei nastri lunghi 30 cm e larghi 3 cm. Quindi con le dita rialzate le striscioline, pizzicando la pasta per formare delle piccole tasche rivolte verso l'alto, arrotolare le striscioline su loro stesse e, sempre pizzicando, unite le taschine tra loro formando delle roselline.

Lasciare le roselline su un telaio tutta la notte a essiccare, in un luogo asciutto. Il giorno dopo friggete le roselline da entrambi i lati, in olio caldo e abbondante, devono quasi galleggiare, e quando sono belle dorate scolarle su carta da cucina capovolte, perché perdano tutto l'olio in eccesso. Intanto in una padella antiaderente scaldare il vincotto a fuoco lento per addensarlo un po’, quando comincia a schiumare è pronto. Attenzione a non farlo bruciare! Cuocervi le cartellate, prima capovolte per un paio di minuti, e poi rigirarle per far entrare il vincotto nelle taschine e cuocere ancora 2 minuti.

Togliete le cartellate dalla padella con un cucchiaio, avendo cura di non scolarle troppo, e adagiatele su un vassoio ricoperto di carta alluminio. Ancora calde, spolverizzatele con poca cannella.