Simbologia

Simbologia

L'oliva e' anche simbolo di pace e rinnovamento. Un'altra grande cultura del Mediterraneo, quella Israelita, deve molto ai suoi prodotti e non e' una coincidenza che la colomba che Noe' invio' dall'arca ritorno' con un ramo verde d'oliva ad indicare il ritorno della pace sulla terra ed il rinnovamento della sua fertilità . E' ugualmente significativo che i re d'Israele venissero benedetti con l'olio cosi' come era accaduto a Gesu' Cristo. Nella chiesa Greca Ortodossa oggi, l'olio di oliva e' parte del rituale di battesimo.

Era inoltre un simbolo di pace per i Greci. Gli ambasciatori trasportavano rami verde d'ulivo per indicare le intenzioni pacifiche e il "Kotino", la corona di oliva con cui si incoronavano i vincitori dei giochi olimpici, simbolizzava anche la pace. I giochi, allora come ora, si tenevano ogni quattro anni e durante questo periodo veniva sempre dichiarata tregua da tutte le guerre. Le diverse citta'-stato della Grecia erano costantemente in guerra tra di loro ma tutta le lotte si arrestavano per i giochi e perfino gli stati in guerra si sfidavano tra di loro, ora amichevole, nei giochi olimpici. Al giorno d'oggi, il ramo verde d'ulivo ancora simbolizza la pace, per questa ragione esso e' presente anche nell'emblema delle Nazioni Unite.

L'amore e l'alta stima del coltivatore d'olive greco per quest'albero viene trasmesso di generazione in generazione e di famiglia in famiglia. Con la nascita di un bambino, un albero d'ulivo viene piantato in modo che crescera' insieme al bambino. Quando il bambino inizia la scuola all'età di sette anni, l'ulivo e' pronto a produrre i suoi frutti. L'albero benedetto cresce con la famiglia, solo avrà una vita molto più lunga e sarà ancora li' a proteggere la successiva generazione. Ogni anno, l'ulivo dono un intero raccolto in cambio del lavoro e dell'amore ad esso dedicati.